“Sabato registriamo 84 casi positivi nelle ultime 24 ore con un trend all’1,2% e un dato di 15 decessi”. Così l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, al termine della consueta videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù. L’assessore ha inoltre sottolineato che “proseguono i controlli sulle Rsa e le strutture socio-assistenziali private accreditate: ad oggi sono 620 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio”. Infine la Regione ha ricordato che il 2 maggio terminano le misure di restrizione nel Comune di Campagnano.

Nell’Asl Roma 1 (municipi I, II, III, XIII, XIV e XV) sono stati registrati 15 nuovi casi positivi e 33 persone uscite dall’isolamento domiciliare; nell’Asl Roma 2 (municipi IV, V, VI, VII, VII, IX) sono stati individuati 38 nuovi casi positivi più 2 persone uscite dall’isolamento domiciliare; l’Asl Roma 3 (municipi X, XI, XII e Fiumicino) registra 11 nuovi casi positivi e 15 persone uscite dall’isolamento domiciliare. Spostandoci in provincia, l’Asl Roma 4 (Civitavecchia, Cerveteri, Ladispoli e tutto il litorale a nord di Roma) comunica 3 nuovi casi positivi e 63 persone uscite dall’isolamento domiciliare; nell’Asl Roma 5 (Guidonia, Tivoli, Fonte Nuova, Subiaco, Monterotondo) sono stati segnalati 6 nuovi casi positivi e 7 persone uscite dall’isolamento domiciliare; infine l’Asl Roma 6 (Castelli Romani e Anzio-Nettuno) segnala 7 nuovi casi positivi e 52 persone uscite dall’isolamento domiciliare.

I nuovi contagi nelle altre Asl del Lazio

Nell’Asl di Latina 1 nuovo caso positivo e 160 persone uscite dall’isolamento domiciliare; nell’Asl di Frosinone 2 nuovi casi positivi e 15 persone uscite dall’isolamento domiciliare; nell’Asl di Viterbo 1 nuovo caso positivo e 24 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare; infine nell’Asl di Rieti nessun nuovo caso positivo e 8 persone uscite dall’isolamento domiciliare.

Quindici nuovi decessi registrati nella Regione

Sabato registrati altri quindici nuovi decessi, che portano così il numero totale dei morti nel Lazio a 464. A perdere la vita: una donna ultranovantenne nell’Asl Roma 1; una donna di 92 anni nell’Asl Roma 5; un uomo di 83 anni nell’Asl Roma 6; una donna di 42 anni con gravi patologie pregresse al Policlinico Umberto I; due donne di 85 e 91 anni al Policlinico Tor Vergata; una donna di 90 anni ed un uomo di 81 al Policlinico Gemelli.

Il bollettino medico dello Spallanzani

“I pazienti Covid-19 positivi sono in totale 94. Di questi, 17 necessitano di supporto respiratorio”. Così si legge nel bollettino medico diramato giovedì dallo Spallanzani, il bollettino numero 93. “I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 388”, spiega ancora l’Istituto a Portuense precisando poi che “sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici”.

Caso Villa Fulvia: i pm indagano per epidemia colposa

Indaga per epidemia colposa la Procura di Roma in merito al fascicolo aperto nei giorni scorsi sulla casa di cura Villa Fulvia, dove sono stati accertati diversi casi di Coronavirus. Proseguono le indagini dei pm, coordinati dal procuratore aggiunto Nunzia D’Elia, anche sull’altra struttura su cui i magistrati capitolini stanno indagando, la casa di riposo Giovanni XXIII. Su quest’ultimo caso sono state presentate due denunce per alcuni decessi per il Covid-19. Gli accertamenti sono finalizzati a verificare se siano state rispettate tutte le norme in materia sanitaria.