Un barcone con circa 50 migranti a bordo, partito dalla Libia, si trova alla deriva nel Mediterraneo centrale in acque internazionali, e la situazione è estremamente critica. L’allarme è stato lanciato da Alarm Phone, un’organizzazione non governativa che si occupa di monitorare le emergenze in mare. Secondo quanto riportato dall’ong su Twitter, i migranti sono disperati e stanno aspettando i soccorsi mentre l’acqua sta penetrando nella barca. Alarm Phone ha fatto appello a tutte le autorità competenti affinché intervengano tempestivamente per evitare che queste persone anneghino.

Si è appreso che il peschereccio Alba Chiara si trova nelle vicinanze del barcone in difficoltà, ma non è stato possibile stabilire una comunicazione diretta. Alarm Phone ha anche contattato le autorità libiche per richiedere assistenza, ma queste hanno affermato di essere in un giorno festivo, il venerdì, e quindi non essere disponibili a intervenire.

La situazione sottolinea ancora una volta l’emergenza umanitaria che si vive nel Mediterraneo centrale, con migliaia di persone che intraprendono pericolose traversate in cerca di una vita migliore. È fondamentale che le autorità competenti e la comunità internazionale agiscano con urgenza per garantire la sicurezza e il soccorso delle persone a bordo del barcone in difficoltà e per affrontare le cause profonde di questa crisi umanitaria.