di Paolo Martini

L’attrice canadese Shirley Douglas, interprete di cult movie come “Lolita” (1962) di Stanley Kubrick e “Inseparabili” (1988) di David Cronenberg, è morta ieri a Toronto, all’età di 86 anni, a causa di una polmonite. L’annuncio della scomparsa è stato dato su Twitter dal figlio, l’attore Kiefer Sutherland, precisando che il decesso non è collegato al coronavirus Covid-19.

L’attrice è stata sposata dal 1966 al 1971 con il grande attore canadese Donald Sutherland, da cui ha avuto due figli entrambi attori: oltre a Keifer anche Rachel Sutherland. Era la zia dell’attrice Sarah Sutherland. Lascia un terzo figlio, Thomas, nato da un precedente matrimonio con Timothy Emil Sicks.

Shirley_Douglas_fg_ipa

“Stamattina presto (ieri, ndr) mia madre Shirley Douglas è deceduta a causa di complicazioni legate alla polmonite (non correlata a Covid-19) – ha scritto Keifer Sutherland – Mia madre era una donna straordinaria che ha condotto una vita straordinaria. Purtroppo ha lottato per la sua salute per un bel po’ di tempo e noi, come famiglia, sapevamo che questo giorno sarebbe arrivato. Per tutte le famiglie che hanno perso i loro cari inaspettatamente a causa del coronavirus, il mio cuore si spezza per voi. Per favore, state al sicuro”.

Shirley Douglas esordì come attrice televisiva negli anni ’50 e nel 1962 ottenne un ruolo secondario ma significativo in “Lolita”. Ha continuato soprattutto a recitare in tv e si ricordano le sue presenze nella serie “Wind at My Back” e nel film “Shadow Lake”. Al cinema è stata tra l’altro interprete di “Shadow Dancing” (1988).

Fuori dal piccolo e dal grande schermo, Shirley Douglas è stata un’attivista del movimento per i diritti civili, impegnandosi nel gruppo Friends of the Black Panthers e nelle campagne pacifiste contro la guerra del Vietnam. La sua amicizia con le Black Panthers le procurò un arresto nel 1969 e il rifiuto di un permesso di lavoro negli Stati Uniti dove poté tornare solo nel 1977.

L’attrice era nata il 2 aprile 1934 a Weyburn ed era la figlia di Tommy Douglas, primo ministro della provincia occidentale canadese del Saskatchewan (dal 1944 al 1961).