Al via un progetto di a Rieti si parla da 40 anni  ed in cui la direzione ha investito grazie all’avvio del percorso di integrazione con Sapienza Università di Roma per la clinica, la didattica e la ricerca, attraverso la clinicizzazione delle prime due Unità operative complesse di Otorinolaringoiatria e Telediagnostica, che saranno così a “direzione universitaria”.

In una nota della Asl Rieti si legge: “Tale alleanza sarà un valore aggiunto per il Sistema Sanitario Regionale e per il Sistema Universitario pubblico e permetterà alla Asl di Rieti di aumentare le proprie potenzialità affermandosi nel panorama sanitario come sede per la clinica, la didattica e la ricerca. Obiettivo fondamentale è far diventare l’Azienda sede di un percorso di Laurea in Medicina e Chirurgia di Sapienza attraverso la progressiva clinicizzazione delle Unità Operative, anche prevedendo alcune specialità ancora non presenti ma necessarie alla trasformazione armonica in una logica d’integrazione con l’Università. Inoltre, con la realizzazione del nuovo ospedale di Rieti, in cui è prevista anche la costruzione di un’area dedicata ai laboratori di ricerca e definita la configurazione strutturale che consentirà una redistribuzione degli spazi, sarà ulteriormente facilitata l’integrazione e l’innovazione tra Asl Rieti e Sapienza. In quest’ottica è indispensabile che il processo d’integrazione con Sapienza e di trasformazione progressiva di clinicizzazione delle strutture Asl comprenda anche la rete dei servizi territoriali per assicurare ai pazienti la continuità ospedale-territorio e i percorsi di cura organizzati per livelli d’intensità di cura e assistenza nonché per rafforzare gli interventi di prevenzione rivolti alla persona in una visione “One Health” e di equità. La Asl di Rieti, attraverso i suoi servizi e ambiti di competenza e grazie anche alla esperienza consolidata dei corsi di Laurea delle professioni sanitarie contribuirà alla qualificazione del percorso formativo degli studenti dei corsi di Laurea di Sapienza, nonché all’aggiornamento delle conoscenze e competenze degli operatori sanitari afferenti alla Asl stessa che concorrerà all’offerta formativa di Sapienza, con il coinvolgimento dei suoi dipendenti nelle attività didattiche, di coordinamento delle attività formative professionalizzanti e di tirocinio, nonché di tutoraggio, previsti dagli ordinamenti didattici dei corsi di studio. Il personale della Asl di Rieti, oltre ai docenti universitari, potrà svolgere l’attività didattica con incarichi di docenza, tutoraggio e altre attività formative identificate, disciplinate e coordinate da Sapienza”.