I ministri dell’Unione Europea hanno raggiunto un accordo politico per estendere di un anno, fino al 31 dicembre 2024, il regolamento d’emergenza sull’energia, il quale include il tetto al prezzo del gas. La decisione è stata comunicata dal Consiglio Ue.

Le misure, introdotte nel dicembre 2022 in risposta alla crisi energetica causata dall’invasione russa dell’Ucraina, comprendono non solo il price cap, ma anche l’implementazione di acquisti congiunti e autorizzazioni accelerate per le energie rinnovabili.

Il prezzo del gas, che aveva registrato un aumento del 7% nella giornata precedente, è ora in significativo calo. Sul mercato di Amsterdam, di riferimento per l’Europa, il future sul metano con consegna a gennaio registra un calo dell’8%, raggiungendo i 32,5 euro al Megawattora e toccando così i minimi degli ultimi due anni.