ASIAGOPer celebrare il centenario della nascita di Mario Rigoni Stern, grande narratore del nostro Novecento, si svolgerà ad Asiago dal 30 al 31 ottobre il convegno internazionale “Mario Rigoni Stern e il suo Altipiano, cento anni di etica civile, letteratura, storia e natura” nella prestigiosa sede del Palazzo del Turismo Millepini di Asiago. Lo scrittore nacque ad Asiago il 1° novembre 1921.

 L’evento, a cura del biografo dello scrittore, Giuseppe Mendicino, è stato realizzato dal Comitato nazionale per il centenario della nascita di Mario Rigoni Stern, in collaborazione con Ministero della Cultura, Regione Veneto, Città di Asiago, Accademia Olimpica di Vicenza.

Nella prima giornata dei lavori, porterà i propri saluti il sindaco di Asiago, Roberto Rigoni Stern, in qualità di presidente del Comitato Nazionale per il centenario della nascita di Mario Rigoni Stern.

“A cent’anni dalla sua nascita, questo convegno internazionale celebra il nostro scrittore Mario Rigoni Stern, tra i più grandi del Novecento, l’uomo che è riuscito a raccontare in modo unico ed emozionante Asiago e l’Altipiano, come lo chiamava lui, la sua montagna. – afferma il Sindaco della Città di Asiago e Presidente del Comitato Nazionale per il Centenario della nascita di Mario Rigoni Stern – Un narratore e interprete universale dell’ambiente e della storia del nostro territorio. Vogliamo valorizzare l’opera di Rigoni Stern, che testimonia il profondo legame tra l’uomo e la natura. I suoi racconti sono un messaggio autentico e di vicinanza alle tematiche del vivere in montagna, quanto mai attuali”. 

Il convegno vedrà la partecipazione di autorevoli ospiti, protagonisti di una serie di approfondimenti in quattro sessioni tematiche “Letteratura e Scrittura”, “Il Bosco e le Montagne”, “Le Guerre del Novecento e il Senso della Memoria” e “Il Sergente e l’Altipiano”.

Tra i relatori: Eraldo Affinati, Carlo Ossola, Luca Mercalli, Paolo Cognetti, Walter Barberis, Mario Isnenghi, Giuseppe Mendicino, Daniele Zovi, Fabio Magro, Sergio Di Benedetto, Paolo Lanaro, Marguerite Bordry, Raffaele Cavalli, Sara Luchetta, Gaetano Thiene, Paolo Pozzato, Carla Poncina, Emilio Franzina, Giovanni Kezich, Gian Piero Brunetta e Sergio Bonato.

Moderatori saranno, il 30 ottobre Sergio Frigo, Presidente del Premio Mario Rigoni Stern e Chiara Visentin, Presidente della Biblioteca Bertoliana di Vicenza, e il 31 ottobre Nicoletta Martelletto, giornalista de “Il Giornale di Vicenza”.

In chiusura, al termine dell’ultima sessione di lavori, è prevista una tavola rotonda sul Premio Mario Rigoni Stern con la partecipazione di Sergio Frigo, Mario Isnenghi e Paola Filippi.

Alle ore 21.00 di sabato 30 ottobre, si terrà un concerto di canti, inni e salmi, dal titolo “La Speranza della Montagna nella pace e nella fraternità con la poesia di Mario Rigoni Stern e David Maria Turoldo” con la partecipazione dei crodaioli di Bepi De Marzi con le voci del Coro Polifonico del Duomo di San Matteo, e con la direzione del maestro Andrea Pinaroli.

La conferenza stampa di presentazione del convegno internazionale è programmata per giovedì 28 ottobre, alle ore 11.00 a Roma, nella sede del Ministero della Cultura; parteciperanno Dario Franceschini, Ministro della Cultura; Roberto Rigoni Stern, sindaco di Asiago e presidente del Comitato Nazionale del Centenario di Mario Rigoni Stern; lo scrittore Eraldo Affinati, Raffaele Cavalli, Professore ordinario di Utilizzazioni Forestali presso l’Università degli Studi di Padova e Gaetano Thiene, Presidente dell’Accademia Olimpica di Vicenza.

Alla famiglia di Mario Rigoni Stern un grande ringraziamento per l’incoraggiamento dato a questa iniziativa.