Arrestati due ultras della Lazio per l’aggressione a una troupe della trasmissione Rai «Storie italiane» avvenuta a Roma lo scorso 20 dicembre. I carabinieri della Compagnia Roma Trionfale, i poliziotti della Digos di Roma, con l’ausilio del personale del Commissariato Prati, hanno eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari emessa nei confronti di due noti esponenti della tifoseria ultras della Lazio. I due operatori Rai il 20 dicembre si erano recati a piazza di Ponte Milvio per effettuare alcune riprese ed interviste sulle misure anti-Covid quando, notati da un gruppo di 10 persone, sono stati violentemente aggrediti. Per le percosse, al cameraman sono stati diagnosticati 15 giorni di prognosi.