Dai primi dati dell’autopsia sul corpo dell’ambulante nigeriano ucciso lo scorso venerdì a Civitanova Marche da Filippo Ferlazzo, è merso che la cause della morte di Akila Ogorchukwu sarebbero compatibili con lo schiacciamento del corpo, da cui sarebbe probabilmente scaturito anche un soffocamento.

Non è ancora chiaro se lo schiacciamento abbia causato traumi di organi vitali decisivi per il decesso.