Inizia oggi nell’Aula della Camera l’esame del decreto legge che prolunga per tutto il 2023 l’autorizzazione al governo ad inviare armi all’Ucraina. Si tratta di un provvedimento già approvato dal Senato e che dovrebbe ricevere il via libera definitivo da Montecitorio entro giovedì.

Dovrebbe essere un passaggio che conferma quanto avvenuto a Palazzo Madama e in Commissione: la compattezza della maggioranza sul sì al provvedimento, con la Lega che però solleva dubbi sull’efficacia delle sanzioni alla Russia. Per quanto riguarda l’opposizione ci sono il Pd e Terzo Polo che sono a sostegno dell’appoggio militare a Kiev e M5s e Avs contrari all’invio di armi.