Amadeus, poco dopo l’annuncio del suo addio alla Rai, firma un contratto quadriennale con Warner Bros. Discovery. Dal prossimo autunno, sarà protagonista di tre programmi sul canale Nove, uno in access prime time e due in prima serata, e collaborerà attivamente allo sviluppo di nuovi format per tutte le piattaforme del gruppo.

Il suo arrivo al Nove lo porterà accanto ad altri ex volti della Rai, come Maurizio Crozza e Fabio Fazio, consolidando il ruolo del canale come terzo polo televisivo in Italia. Warner Bros. Discovery, dopo un anno di successi, punta a rafforzare la sua presenza nel panorama televisivo italiano.

Il conduttore potrà godere di un’ampia autonomia nel suo nuovo ruolo, con la possibilità di sviluppare nuove idee anche per gli altri canali del gruppo. L’investimento per questa operazione, secondo voci non ufficiali, si aggira sui 100 milioni, di cui 10 milioni destinati ad Amadeus.

Il Managing Director di Warner Bros. Discovery Sud Europa festeggia l’arrivo di Amadeus come un colpaccio, sottolineando la volontà di unire la sua energia con la creatività dell’editore per rinnovare ulteriormente la televisione italiana.

Non sono previsti altri grandi colpi nel breve termine, ma il gruppo potrebbe continuare a guardarsi intorno per altre opportunità nel mondo dello spettacolo. Nel frattempo, al Nove, l’arrivo di Amadeus è accolto con entusiasmo e attesa, mentre il conduttore si prepara per la sua ultima apparizione sulla Rai.