Preparation of a classroom at the Istituto Comprensivo "Via delle Carine" school for resuming teaching in presence of students in Rome, Italy, 29 March 2021. ANSA/ANGELO CARCONI

Niente Dad ai vaccinati a partire dalle elementari. Draghi: ‘Nelle prossime settimane il calendario per il superamento delle restrizioni’.

E’ stato approvato il nuovo decreto sulle norme anti Covid che riduce le restrizioni sulla scuola, introduce lo stop alle restrizioni per i vaccinati in zona rossa e sancisce la durata del Green pass senza limiti temporali per chi ha la dose booster o che si è ammalato dopo la seconda dose di vaccino. Chi, invece, ha preso il Covid, dopo la prima dose, avrà un green pass valevole sei mesi. I ministri della Lega non hanno partecipato al voto delle nuove norme Covid inserite nel decreto approvate in Cdm. I leghisti hanno spiegato di aver deciso di non votare perché quelle norme “discriminano i bambini non vaccinati”. Posizione criticata dal Pd: “Quanto accaduto in Cdm è un atto preoccupante che rischia di aumentare l’instabilità e creare nuova confusione nel Paese”. Il premier Draghi ha illustrato il decreto che va verso una riapertura del Paese. “Oggi ci occupiamo della scuola in presenza, che è da sempre la priorità di questo governo – ha evidenziato Draghi – Veniamo incontro alle esigenze delle famiglie, che trovano il regime attuale delle quarantene troppo complicato e restrittivo”. A partire dalle scuole elementari scolari e studenti vaccinati non andranno più in Dad. La didattica a distanza scatterà quindi solo per i non vaccinati o guariti e durerà 5 giorni. Per la scuola primaria la Dad scatterà dopo 5 casi positivi in classe, per la scuola secondaria se si superano i 2 casi. I bambini da 0 a 6 anni andranno in Dad per cinque giorni se in classe ci sono più di cinque casi positivi al Covid. La Dad scatterà per tutti, dal momento che a questa età i bambini non sono vaccinabili e stanno in classe senza mascherina.

La quarantena passi da 10 a 5 giorni per i ragazzi che risultano contatto stretto di un positivo ma non sono vaccinati. Chi ha completato il ciclo vaccinale o è guarito da meno di 4 mesi non deve invece fare la quarantena. Chi ha fatto la dose booster di vaccino e chi si è contagiato dopo aver fatto due dosi ed è guarito avrà il green pass illimitato.