E’ atteso per domani e sarà stoccato a Fiumicino nelle sue prime 249.600 dosi, così andremo a implementare la campagna vaccinale. Il vaccino di AstraZeneca è stato approvato con l’indicazione di somministrarlo a chi ha tra 18 e 55 anni, perciò abbiamo condiviso con le Regioni un percorso parallelo nella campagna di vaccinazione, continuando intanto a dare il vaccino di Pfizer e Moderna a chi è più a rischio per abbassare la letalità«. Lo ha detto il commissario straordinario per l’emergenza Domenico Arcuri, spiegando la rimodulazione della campagna vaccinale. ‘Con i vaccini AstraZeneca avviamo un percorso parallelo orientato a frenare la diffusione del contagio a opera degli under-55: vanno somministrati a insegnanti, forze dell’ordine, forze armate, lavoratori dei servizi essenziali, ospiti e lavoratori delle carceri e ospiti e lavoratori delle comunità. In questo caso l’obiettivo è abbassare la moltiplicazione dei contagi, mentre con i vaccini Pfizer e Moderna si punta a contrastare la letalità che purtroppo ha superato i 90mila decessi.