Pioggia di finanziamenti in favore dei Comuni costieri da parte della Regione Lazio per favorire l’accessibilità del lungomare abbattendo le barriere architettoniche e per promuovere la mobilità sostenibile. Il progetto presentato dal Comune di San Felice Circeo è quello che ha ottenuto il finanziamento più consistente (tre milioni di euro su un progetto da 3,6 milioni), mentre a Sabaudia andranno 1,43 milioni a fronte di una spesa totale di 2.627.067 euro. La città delle dune otterrà i fondi in un secondo momento, insieme ad altri otto Comuni, in quanto inserita nell’elenco dei progetti ammissibili ma successivamente finanziabili. Discorso differente per San Felice, nella graduatoria dei progetti finanziabili.
Il progetto di San Felice
Col progetto “Mare di Circe”, il Comune vuole «trasformare viale Europa in un percorso ciclopedonale o da percorrere in wheelchari», in sedia a rotelle. Si parla anche della creazione di dieci nuovi lidi liberi attrezzati e del collegamento con un altro spazio da realizzare denominato “il Giardino di Torre Olevola”, «una nuova area verde attrezzata con Torre Museo». Per la struttura, di proprietà della Fondazione “Gaslini”, l’Ente aveva siglato un accordo di comodato d’uso. Tornando al progetto, negli elaborati redatti dalla Regione per presentare le varie iniziative finanziate, si legge che «Mare di Circe connetterà Viale Europa con i principali nodi viari della città per diminuire il traffico veicolare nelle vie del centro e liberarle dal traffico pesante, favorendo così una migliore qualità della vita nello spazio urbano e liberando il piazzale del Porto di Ulisse».

A Sabaudia il progetto prevede il completamento della passeggiata ciclopedonale ecocompatibile sul lungomare, nel tratto tra la città e Torre Paola. «L’intervento – si legge nella brochure della Regione – si inserisce in una visione più ampia di collegamenti territoriali basati sulla mobilità sostenibile, complementare a un circuito di percorsi basati su itinerari naturalistici già esistenti e su tratti in fase di realizzazione con il progetto sulle Ciclovie del Mare, all’interno del bando #ParchiXilclima». È previsto anche l’inserimento di ecocompattatori per il riciclo delle bottiglie di plastica. Dal Comune la notizia di ammissione al finanziamento è stata ovviamente accolta con favore. «Questo finanziamento permetterà alla nostra Amministrazione di avviare il processo di fruizione alternativa e sostenibile del lungomare, valorizzando ancora di più il nostro litorale e rendendolo maggiormente a misura di cittadini e turisti – commenta il Sindaco Gervasi – Ringrazio la Regione Lazio, il Presidente Zingaretti e gli Uffici regionali per la possibilità offerta alla nostra comunità. Un ringraziamento speciale agli uffici e ai tecnici comunali nonché al delegato ai lavori pubblici Sandro Dapit perché è grazie a loro se Sabaudia è riuscita ancora una volta ad ottenere un importante finanziamento, per un progetto imponente e ambizioso che ha a cuore la sostenibilità ambientale, la vocazione turistica di Sabaudia ma, cosa più importante, la vivibilità in sicurezza del nostro meraviglioso mare».