Modena/Passignano ST – ART aderisce come socio ordinario al MUNER (Motorvehicle University of Emilia-Romagna), con l’intento di contribuire attivamente allo sviluppo della mobilità del futuro.

MUNER è stato fondato nel 2017 dai quattro atenei emiliano romagnoli insieme ad alcune delle più prestigiose imprese al mondo del settore automotive, grazie all’importante supporto della Regione Emilia-Romagna. Nell’ambito di questo progetto, imprese e università mettono a disposizione degli studenti know-how e tecnologie all’avanguardia, così da formare futuri ingegneri in grado di competere nel mercato del lavoro progettando veicoli stradali e da corsa, sistemi di propulsione efficienti e sostenibili, soluzioni per funzioni intelligenti e impianti di produzione per smart factory.

L’Ing. Andrea Pontremoli, Presidente MUNER, ha commentato così l’ingresso di ART: “È sempre un successo arricchire la rete di aziende che sostengono MUNER e ne condividono gli intenti e la visione. La ricchezza di un territorio risiede anche nella sua capacità di attrarre competenze, oltre che talenti: fare rete con realtà all’avanguardia, come ART, ci permette di offrire percorsi di studio sempre più allineati alle richieste del mercato del lavoro, grazie all’interazione con nuovi attori che stanno diventando sempre più significativi nel settore dell’automotive.
L’ingresso di ART tra i partner ordinari di MUNER segna un altro passo importante, e siamo davvero felici di iniziare questo nuovo percorso insieme.”

“Dal nostro headquarter in Umbria, collaboriamo da oltre 20 anni con le più prestigiose aziende della Motor Valley, realizzando sistemi avanzati di e-cockpit ed infotainment. Uniamo competenze e professionalità per innovare e produrre sistemi ad alto contenuto tecnologico in grado di fornire soluzioni personalizzate ed uniche” ha dichiarato Francesco Ortix, Amministratore Delegato di ART “Per essere più vicini ai nostri clienti, nel 2021 abbiamo aperto una sede operativa a Modena e oggi, grazie a questa significativa collaborazione con il MUNER, intendiamo contribuire attivamente alla formazione dei giovani talenti di domani”.

“L’adesione al MUNER si inserisce nelle attività che ART porta avanti attraverso collaborazioni con il mondo delle Università ed Enti di Ricerca, volte ad incentivare lo scambio e la condivisione delle conoscenze per stimolare l’innovazione, l’imprenditorialità e la creatività” ha aggiunto Anna Anchino, responsabile HR in ART , “Con le nostre competenze in ambito software e sui sistemi embedded per l’automotive, possiamo contribuire a questo importante progetto sia attraverso l’organizzazione di seminari/workshop, sia ospitando gli studenti per visite aziendali, stage e tirocini nelle nostre sedi”

Il professore Alessandro Chini, docente Unimore e coordinatore del corso di Laurea Magistrale MUNER in Electronic Engineering for Intelligenti Vehicles, è convinto che “Avere ART tra i partner di MUNER è una grande opportunità per arricchire la formazione dei nostri studenti attuali e futuri. La loro esperienza nello sviluppo di sistemi ad alta tecnologia per applicazioni di telemetria, archiviazione ed elaborazione dati si sposa perfettamente con le attività didattiche del MUNER nell’ambito del master EEIV. Ciò aumenterà sicuramente l’opportunità per gli studenti di acquisire conoscenze nel campo dell’elettronica e dei sistemi di comunicazione basate su un approccio “learning-by-doing”, rendendoli pronti ad affrontare le sfide attuali e future dell’industria automobilistica.”

Con l’adesione al MUNER, ART inaugura un nuovo percorso collaborativo nella Motor Valley. Per un’azienda dinamica in rapida crescita come ART, questo è un tassello fondamentale che simboleggia il suo livello di maturità e la sua sensibilità verso la formazione dei giovani, che rappresentano il futuro delle nostre aziende.