La Asl di Latina, impegnata ad affrontare l’emergenza caldo attraverso azioni di sorveglianza attiva della cittadinanza a rischio, ha istituito dal 17 luglio 2023 un gruppo di lavoro per il monitoraggio degli effetti del caldo sulla salute dei cittadini, composto dalla Centrale di Monitoraggio e dai Punti di Assistenza Territoriale (PAT), che provvedono alla sorveglianza degli assistiti per prevenire gli effetti negativi del caldo sulla salute, soprattutto delle persone più fragili, come previsto dal Piano Operativo Regionale di intervento per la prevenzione degli effetti sulla salute delle ondate di calore (P.O.R.).

Dall’inizio dell’emergenza caldo, il gruppo di lavoro dell’ASL di Latina ha telemonitorato attraverso la piattaforma “Lazioadvice” n. 79 pazienti con punteggio di suscettibilità livello 3/4 (il punteggio di suscettibilità al caldo è suddiviso in 4 categorie con livello di rischio crescente da 1 a 4) di cui 35 solo in data odierna.

I Medici di Medicina Generale che hanno aderito al Piano Operativo Regionale, a decorrere dal 1 Luglio ad oggi, hanno sottoposto a sorveglianza attiva in totale n. 169 pazienti di cui, n. 99 assistiti suscettibili con rischio caldo 4, n. 19 assistiti con rischio caldo 3, n. 51 assistiti con rischio caldo 1/2.

Nel mese di agosto è stato registrato, inoltre, un elevato numero di pazienti che si sono rivolti, anche per problematiche inerenti le “ondate di calore”, presso l’Ambufest di Piazza Celli a Latina, nei giorni festivi e prefestivi, per un totale di n. 352 accessi: nel primo fine settimana (05-06 agosto 2023) n. 78 accessi; nel secondo fine settimana (12-15 agosto 2023) n. 172 accessi; nel terzo fine settimana (19-20 agosto 2023) n. 102 accessi.