Recentemente si è registrato un aumento degli attacchi di tipo Ddos (Distributed Denial of Service) da parte di gruppi di hacktivisti di origini russe ai danni di soggetti istituzionali nazionali è stato rilevato dal Csirt (il team di risposta in caso di incidenti dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale).

Per il momento, l’Agenzia precisa che comunque gli attacchi non hanno intaccato l’integrità e la confidenzialità delle informazioni e dei sistemi interessati. La raccomandazione è quella di “mantenere alto il livello di attenzione sulla protezione delle proprie infrastrutture informatiche, di verificare e aumentare le misure di protezione relative agli attacchi DDoS. Attacchi che, secondo alcune fonti aperte, sono destinati a continuare o intensificarsi nei prossimi mesi”. Nel frattempo l’Agenzia sta monitorando “con la massima attenzione l’operatività dei siti istituzionali e delle organizzazioni che gestiscono servizi essenziali per la collettività anche in relazione ai recenti avvenimenti che hanno prodotto una breve indisponibilità di uno di questi siti istituzionali nell’ultimo weekend”.