VITERBO – Si è svolta nei giorni scorsi, presso l’Area Operativa dell’Esercito nell’aeroporto dell’Aeronautica Militare “Tommaso Fabbri”, l’undicesima edizione della manifestazione “Babbo Natale con le ali” che, anche quest’anno, ha ricevuto il patrocinio del Comune di Viterbo ed è stata sostenuta da diversi esercizi commerciali della città. Presenti alla manifestazione il Comandante dell’Aviazione dell’Esercito, Generale di Divisione Andrea Di Stasio, la Sindaca di Viterbo, Chiara Frontini, e alcune autorità religiose, civili e militari locali.

L’evento organizzato dai Baschi Azzurri dell’Aviazione dell’Esercito (AVES) non è solo l’occasione per riunire le famiglie dei militari, ma rappresenta un momento di solidarietà e condivisione: una parentesi sociale volta a promuovere il senso di comunità e a favorire un supporto tangibile a coloro che operano per il bene della società.

La famiglia Azzurra rivolgerà il suo contributo a diverse associazioni benefiche del territorio tra le quali: la casa famiglia “Sacra Famiglia”, la Caritas della Diocesi di Viterbo, le associazioni “Juppiter”, “Murialdo” e “Cuore di mamma”.

Circondati dalla tipica atmosfera natalizia, i bambini, protagonisti assoluti di questa festa, sono stati attratti da giochi di animazione, gonfiabili, spettacoli e personaggi dei cartoni animati. Al termine hanno assistito all’arrivo di Babbo Natale che, arrivato con un elicottero dell’Esercito, ha distribuito doni ai piccoli spettatori.

Il Comandante dell’Aviazione dell’Esercito ha espresso i suoi personali ringraziamenti ai partecipanti e a tutte le organizzazioni che hanno aderito all’iniziativa al fianco dell’AVES per la realizzazione dell’evento: “Questa manifestazione nasce e si rinnova ogni anno grazie allo spirito di solidarietà che unisce tutte le istituzioni. Professionalmente siamo una forza coesa e così allo stesso modo, come individui, dobbiamo restare sempre uniti nella missione di migliorare la vita di quanti si trovano in difficoltà. La solidarietà è il nostro volto umano e insieme possiamo contribuire a costruire un futuro più luminoso per tutti.”