Secondo i dati di Bankitalia pubblicati nel rapporto “Banche e Moneta”, i tassi di interesse sui prestiti per l’acquisto di abitazioni erogati alle famiglie, comprensivi delle spese accessorie (Taeg), si sono posizionati al 4,58% a maggio, leggermente superiori al 4,52% registrato ad aprile.

Per quanto riguarda il credito al consumo, il Taeg sui nuovi prestiti ha raggiunto il 10,43% (rispetto al 10,29% del mese precedente). I tassi di interesse per i nuovi prestiti alle società non finanziarie sono stati del 4,81% (rispetto al 4,52% del mese precedente).

I tassi passivi sui depositi nel complesso sono stati dello 0,67% (rispetto allo 0,64% del mese precedente).

Nel complesso, a maggio i prestiti al settore privato, corretti secondo la metodologia armonizzata del Sistema Europeo delle Banche Centrali (SEBC), sono diminuiti dell’1,1% rispetto all’anno precedente (rispetto a una diminuzione dello 0,5% nel mese precedente).

I prestiti alle famiglie sono aumentati dello 0,8% su base annua (rispetto all’1,4% del mese precedente), mentre i prestiti alle società non finanziarie sono diminuiti del 2,9% (rispetto al -1,9% del mese precedente).

I depositi del settore privato sono diminuiti del 4,3% su base annua (rispetto al -3,4% di aprile), mentre la raccolta obbligazionaria è aumentata del 13,2% (rispetto al 9,4% di aprile).