Sono stati pubblicati nella notte in Gazzetta Ufficiale il decreto ministeriale e il decreto legge “Misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina” contenenti le norme che riducono il prezzo del carburante, che entrano in vigore da oggi. Scatta, quindi, la riduzione delle accise sui carburanti e quindi del loro prezzo di vendita. Il taglio delle accise previsto dai due provvedimenti pubblicati in Gazzetta, pari a 25 centesimi per benzina e diesel, vale 25 centesimi, a cui aggiungere l’Iva al 22%. In totale lo sconto al consumo sui prezzi dei due carburanti ammonta dunque a 30,5 centesimi. Per il Gpl le accise diminuiscono invece di 8,5 centesimi, come previsto nel decreto ministeriale. Sommando l’Iva si arriva al consumo a 10,37 centesimi.