Quattro bambini indigeni sono stati ritrovati dopo 40 giorni di sopravvivenza nella giungla amazzonica dopo un incidente aereo. Le prime parole che hanno detto ai soccorritori sono state “Ho fame” e “mamma è morta”. Un video esclusivo mostra il momento dell’incontro tra i bambini e la guardia indigena Murui, che successivamente li ha consegnati alle forze armate colombiane. I bambini hanno raccontato di aver sentito i soldati e si sono nascosti per paura. Sono sopravvissuti grazie a una scorta di farina di manioca che avevano con loro e hanno vegliato la loro madre agonizzante per quattro giorni. La famiglia era in fuga dai dissidenti delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia. Dopo giorni di ricerche nella giungla, i bambini sono stati finalmente trovati in condizioni denutrite e con ferite ai piedi. La loro sopravvivenza è stata attribuita alle conoscenze ancestrali trasmesse loro dalla nonna. La loro storia di resilienza e fiducia ha commosso il mondo.