Roma, 25 feb. (askanews) - "La Presidenza del Consiglio smentisce le notizie che stanno circolando in queste ore su una presunta chiusura, per decisione del Presidente Conte, di tutte le scuole di ogni ordine e grado. Le decisioni e le misure adottate dal governo vengono comunicate esclusivamente attraverso i canali e le fonti ufficiali, alle quali si prega di far riferimento". E' quanto si legge in una nota di Palazzo Chigi.

Blocco licenziamenti verso nuova proroga

Proroga del blocco dei licenziamenti di massimo 1-2 mesi, non di più. La deadline del 17 agosto – inserita nel Cura Italia per frenare la disoccupazione con le aziende aggredite dall’emergenza Covid- dovrebbe spostarsi dunque all’autunno, “ma non si va oltre ottobre”, assicurano fonti di primo piano all’Adnkronos.

Mentre l’altro nodo sul tavolo del governo -ovvero la sospensione della norma del dl dignità che prevede l’obbligo di causale per il rinnovo di contratti a tempo determinato dopo 12 mesi di lavoro, previsto dal dl dignità- potrebbe essere prorogata di 3 mesi: per ora è sospesa fino al 30 agosto, con una norma inserita nel dl Rilancio sempre per fronteggiare l’emorragia di posti di lavoro. Quindi fine novembre, poi dovrebbe essere ‘scongelata’, anche perché i 5 Stelle non sono disposti a concedere tempi supplementari.

Ma l’idea su cui si ragiona tra Mef e Palazzo Chigi è una sospensione della norma fortemente voluta da Luigi Di Maio, quando era a capo del ministero del Lavoro, di massimo 3 mesi. Tempi che potrebbero vedere convergere anche i 5 Stelle, “una proroga ci può stare, ma deve essere minimo e vigileremo affinché la modifica non diventi strutturale”. Per ora sul piatto ci sarebbero 3 mesi, non un giorno di più.