Un uomo si è barricato in casa da ieri pomeriggio a Brescia dopo aver strappato via dalle mani dell’assistente sociale il figlio di 4 anni nel corso di un incontro protetto. L’uomo è dentro il suo appartamento a Roncadelle. Sul posto i carabinieri di Brescia che hanno parlato al telefono con il bambino di quattro anni , che pare sia in buona salute. In corso le trattative con i mediatori. Sul posto sono giunti stamani anche le forze speciali dell’Api, aliquota primo intervento. L’uomo, di 35 anni, ha precedenti per violenza domestica. Aveva mostrato anche una pistola all’assistente sociale, ma non è dato al momento sapere se questa arma sia finta o meno. L’uomo ai militari ha chiesto tempo prima di aprire la porta e restituire il bambino che sta comunque bene. A Roncadelle è arrivato anche il procuratore capo di Brescia Francesco Prete per seguire in prima persona questa delicata fase. Secondo quanto ricostruito, già in passato il padre, separato, aveva aggredito l’ex moglie e l’avvocato della donna per questioni legate proprio al figlio.