Giuliana Salce all'epoca dei suoi successi sportivi

Dal mese di febbraio le associazioni in convenzione con il Comune di Roma non hanno ancora ricevuto i fondi spettanti per la loro attività di tutela degli animali abbandonati o senza padrone. Appello alla sindaca Raggi dell’associazione Ecoitaliasolidale per sollecitare i finanziamenti promessi

 

Non si sa bene perché ma i fondi promessi dal campidoglio alle associazioni che si occupano di trovare un pasto caldo a cani e gatti abbandonati o senza un padrone ancora non sono arrivati.

Per questo motivo  a scende in campo anche Ecoitaliasolidale e la campionessa del mondo di marcia, Giuliana Salce che dichiara: “Sono abituata a lottare per vincere e questa battaglia di civiltà la voglio vincere assolutamente per difendere i cani e gatti  della Capitale,  oggi a rischio a causa della mancata  destinazione da parte del Campidoglio dei fondi comunali alle strutture convenzionate  che  li ospitano”.

Chi è Giuliana Salce. Marciatrice italiana, medaglia d’oro ai Campionati del mondo di atletica leggera indoor di Parigi 1985, argento nel 1987 sia ad Indianapolis che  a Liévin,  oltre ad aver conseguito  12 titoli italiani assoluti  ed essere stata inclusa nella Hall of Fame – I migliori atleti italiani di sempre, convinta animalista e ambientalista,  da oltre due anni Responsabile Regionale del Lazio del Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale. Un movimento nato dieci anni fa, esattamente il 28 marzo 2011 con la presentazione ufficiale nella Sala della Pace a Palazzo Valentini a Roma. Tra i fondatori Piergiorgio Benvenuti e Fabio Rosati da sempre in prima fila a difesa dell’ambiente. 

“Ora a  farne le spese sono le strutture private convenzionate con il Comune di Roma che a causa delle procedure amministrative bloccate –ricorda Cinzia Caruso, Responsabile della difesa e del benessere degli animali di Ecoitaliasolidale– non fanno arrivare  dallo scorso febbraio i fondi necessari alla vita ed alla cura dei cani e dei gatti che vivono in queste strutture”.

 “Nell’esprimere piena solidarietà ed apprezzamento per i volontari che quotidianamente hanno a cuore la vita ed il benessere dei cani e gatti di Roma –concludono in una nota gli esponenti di Ecoitaliasolidale invitiamo la Sindaca Raggi a rileggere quello che aveva garantito a difesa dell’ambiente e degli animali durante la sua campagna elettorale, garantendo realmente il benessere e la sicurezza degli ospiti a quattro zampe che vivono nelle strutture convenzionate del Comune”.