Oggi è stata eseguita una Emicolectomia sinistra. Un grande successo per la ASL Roma 1 che ha raddoppiato la programmazione prevista

È stato eseguito oggi il centesimo intervento di chirurgia robotica all’Ospedale San Filippo Neri della ASL Roma 1. Si tratta di una Emicolectomia sinistra, eseguita dall’equipe dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale e d’Urgenza con i dottori Irnerio Angelo Muttillo e Biagio Picardi. Per l’azienda sanitaria romana, che ha iniziato ad utilizzare il robot Da Vinci dal mese di giugno, è un grande traguardo dal momento che, rispetto alla programmazione iniziale, gli interventi portati a compimento sono stati raddoppiati.

Il robot Da Vinci sfrutta un sistema di ultima generazione, che oltre alla piattaforma robotica è completo di un tavolo, che si muove in sincrono con il robot stesso e un lavastrumenti dedicato, che consente un lavaggio pre-sterilizzazione automatico con minor rischio di rotture.

In totale in questi mesi sono stati coinvolti diversi staff medici oltre alla Chirurgia Generale e d’Urgenza. Si tratta dell’Otorinolaringoitaria, l’Urologia e la Chirurgia Oncologica, un grande lavoro di squadra che ha visto insieme la Direzione sanitaria ospedaliera, guidata da Pietro Grasso, le équipe chirurgiche, infermieristiche e gli anestesisti, la Centrale di sterilizzazione, l’Ingegneria clinica e la Farmacia ospedaliera.

“Nei prossimi mesi continueremo in questa direzione che ha dato ottimi risultati per i pazienti, che sono stati sottoposti ad interventi con minore dolore post-operatorio, minore necessità di trasfusioni e migliori risultati estetici oltre ad una consistente diminuzione dei tempi di ospedalizzazione e di recupero. Il nostro obiettivo resta quello di massimizzare i parametri di efficienza, qualità, velocità e sostenibilità. La prossima tappa sarà la chirurgia robotica ortopedica”, commenta la Direttrice Generale ff della ASL Roma 1, Roberta Volpini.