VITERBO- Nei giorni scorsi Asl di Viterbo e Asl Roma 4 hanno siglato un accordo attraverso il quale è stato avviato un percorso formativo interaziendale on the job da parte del personale dell’unità operativa viterbese di Medicina legale di due unità amministrative dell’azienda sanitaria di Civitavecchia, nell’ambito delle attività propedeutiche all’avvio della Commissione patenti speciali presso la Roma 4.

Nell’azienda sanitaria della Tuscia, infatti, già da tempo è attiva la Commissione medica locale, che si avvale di una segreteria ben strutturata e competente e che ha in dotazione avanzati applicativi gestionali che consentono la raccolta e la tenuta della documentazione, dei dati degli utenti e delle singole domande, oltre che di un software di prenotazione on-line delle visite che garantisce il collegamento diretto con il Portale dell’automobilista.

“Attraverso l’accordo siglato con la Asl Roma 4 – commenta il commissario straordinario della Asl di Viterbo, Egisto Bianconi – le due aziende sanitarie ribadiscono l’importanza di procedere insieme, attraverso la condivisione e lo scambio di competenze, su un percorso, avviato da tempo, di collaborazione e di progettualità interaziendali che, nell’ambito di un’area che ricomprende buona parte della popolazione del Lazio nord, produce un miglioramento complessivo della qualità delle cure e dei servizi erogati ai cittadini. Con una particolare attenzione, come in questo caso, alle fasce più deboli della popolazione. Ringrazio, quindi, il direttore generale della Asl Roma 4, Cristina Matranga, per aver individuato la nostra unità operativa di Medicina legale come interlocutore valido e competente. Sono convinto che, anche su numerosi altri fronti, ci siano dei margini per ulteriori forme di collaborazione, in grado di produrre dei benefici ai cittadini assistiti delle nostre aziende sanitarie”.