Il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, ha annunciato in una conferenza stampa a Bari il ritiro del suo partito dalle primarie per le elezioni locali. Tale decisione è stata motivata dalle recenti inchieste giudiziarie riguardanti casi di corruzione elettorale, evidenziando l’importanza della legalità e della trasparenza come principi fondamentali del movimento.05

Conte ha dichiarato che le ragioni che li hanno portati a sostenere il candidato Michele Laforgia rimangono invariate e si sono addirittura rafforzate. Ha espresso la volontà di confrontarsi con altre forze politiche e civiche per garantire una campagna elettorale improntata su un nuovo inizio e un rafforzamento della legalità e della trasparenza.

Il leader del M5S ha chiarito che il movimento continuerà a lavorare con altre forze politiche, ma solo se saranno garantite le condizioni di legalità. Ha respinto l’idea di presentarsi divisi alle elezioni, sottolineando la necessità di un fronte unitario contro il centrodestra.

Conte ha invitato tutte le forze politiche a sostenere la candidatura di Laforgia, sottolineando l’importanza della sfida che attende la città di Bari e la necessità di impedire al centrodestra di dare lezioni di legalità.

La decisione di Conte ha suscitato reazioni contrastanti, con fonti del Nazareno che la definiscono incomprensibile e rimarcando il sostegno del Partito Democratico alla legalità e alla buona amministrazione.