Aumentano i casi nel quadrante sud-est di Roma e sul litorale. La Asl Roma 1 (nord ovest) sembra più sotto controllo rispetto alla Asl Roma 2 (sudest) dove il trend è in crescita esponenziale

Aumentano i casi di coronavirus a Roma e in provincia. Secondo i dati delle varie Asl della Capitale si conferma la crescita di pazienti positivi in città negli ultimi due giorni, passati da 7 a 40 casi.

E se la Asl Roma 1 (che copre il quadrante nord ovest della Capitale) sembra essere più sotto controllo, nella Asl Roma 2 (quella del quadrante sud est) il trend è in crescita (+20 casi in un giorno).

Impennata anche a Ostia e Fiumicino (Asl Rm 3) che hanno fatto registrare un aumento di 16 nuovi casi positivi. Incremento, sebbene non esponenziale, anche in provincia di Roma dove nella Asl 6 di Pomezia si registra un + 9 pazienti contagiati rispetto ai zero di giovedì.

Fatto sta che i casi positivi, nel Lazio, stando ai dati della Regione sono 277. Di questi, 67 sono in isolamento domiciliare, 85 sono ricoverati non in terapia intensiva, 20 sono ricoverati in terapia intensiva, 11 sono deceduti e 24 guariti.

Secondo la Pisana questo aumento di contagiati potrebbe essero figlio della movida della scorsa settimana, se così fosse fra due o tre giorni dovremmo apprezzare i risultati della serrata imposta dal Governo.

Rispetto a ieri registriamo un aumento di 77 casi di positività, ma c’è anche un incremento delle persone guarite dal COVID-19 che sono 24. Escono dalla sorveglianza in 597, ovvero hanno terminato la quarantena. Ad oggi sono stati effettuati circa 6.500 tamponi per il COVID-19“, ha spiegato l’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

 

Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/attualita/coronavirus-roma-aggiornamenti-13-marzo-2020.html?utm_source=newsletter&utm_medium=email