Di WANDA CHERUBINI

Sono saliti a 16 i casi accertati di Coronavirus nella Tuscia. In base alle indagini epidemiologiche effettuate dal team operativo Coronavirus (Toc), i contatti stretti sono stati invitati ad osservare un regime di isolamento domiciliare fiduciario, come previsto dai protocolli vigenti. Per quanto attiene ad alcune proposte  circa l’utilizzo dei presidi periferici, la Asl di Viterbo coglie l’occasione per informare i cittadini che il corretto dimensionamento della rete ospedaliera è già pienamente operativo. Sempre la Asl fa sapere che l’ospedale di Belcolle, potendo garantire una elevata complessità delle cure, è stato individuato come l’ospedale di riferimento per la presa in carico dei pazienti Covid-19, con il supporto determinante degli ospedali di Civita Castellana, Tarquinia e di Acquapendente, nonché delle strutture periferiche. Ad esempio, l’ospedale di Tarquinia, negli ultimi giorni, ha messo a disposizione l’utilizzo di 60 posti letto per i pazienti provenienti da Belcolle, compatibilmente con l’intensità di cure che la struttura può garantire, al fine di liberare posti letto nel presidio viterbese, laddove fosse necessario. Da domani, inoltre, sempre a Belcolle, sarà completata l’attivazione dei posti letto previsti di terapia intensiva Covid con l’entrata in funzione di ulteriori 4 posti letto, che si vanno ad aggiungere agli attuali 2 già operativi. Tutte le 6 postazioni saranno dotate di una centrale che consentirà agli operatori sanitari di monitorare agevolmente le condizioni cliniche dei pazienti. Inoltre, l’azienda ha destinato l’intero blocco D (ex palazzina C), con 25 ulteriori posti letto esclusivamente dedicati alla presa in carico dei pazienti di malattie infettive, con percorsi assistenziali, riservati e protetti.
Sul fronte del Comune di Viterbo, il sindaco Giovanni Arena ha annunciato che domattina presto comincerà l’opera di sanificazione di tutte le strade del comune di Viterbo. “L’intervento avrà inizio domani e proseguirà nei prossimi giorni – ha spiegato il sindaco- Si partirà dal centro di Viterbo per poi proseguire nelle altre zone del territorio comunale. Verrà effettuato dalla Viterbo Ambiente. L’intervento di sanificazione sarà realizzato con cloro misto ad acqua. La sostanza non risulta pericolosa per gli animali. Ci tengo a ringraziare i miei concittadini – aggiunge e conclude Arena – si stanno comportando in maniera responsabile e soprattutto si stanno attendendo con molta serietà alle disposizioni governative emanate per contenere il contagio”. Nella giornata di domani saranno al lavoro mezzi (spazzatrici) che spargeranno soluzione sanificante nel centro di Viterbo, a Bagnaia e a La quercia. Sempre domani altri mezzi saranno operativi in alcune strade di Grotte Santo Stefano, con barra lava strade ad alta pressione.  Nella giornata di sabato 14 marzo é prevista inoltre l’igienizzazione degli uffici comunali. Durante le operazioni di sanificazione le finestre dovranno rimanere chiuse e si dovrà evitare di uscire prima di un’ora dal passaggio dei mezzi. La diluizione della soluzione che verrà utilizzata è stata concordata con i competenti uffici Asl. L’intervento avrà inizio alle ore 6 e durerà circa sei ore.