VITERBO – Giovedì 30 settembre parte la nuova tornata del programma vax tour itinerante anti COVID della Asl di Viterbo, dedicata, in questa fase, in primo luogo a badanti, colf e assistenti famigliari.

La prima tappa, che si svolgerà a Viterbo, in piazza dei Caduti, davanti alla ex chiesa Almadiani, dalle ore 9 alle ore 16, è stata organizzata con la preziosa collaborazione dell’assessorato ai Servizi sociali del Comune di Viterbo e della Caritas diocesana.

Lavoratori domestici, come badanti, colf e assistenti domiciliari, sono figure abitualmente presenti nelle case, laddove vi sia la necessità di dover accudire disabili e persone non autosufficienti per via dell’età avanzata o della sussistenza di particolari e gravi patologie, rimanendo a contatto con l’assistito anche 24 ore al giorno.

Per questa motivazione, la Asl di Viterbo, aderendo all’iniziativa della Regione Lazio, ha deciso di agevolare queste categorie, in parte già raggiunte attraverso le precedenti tappe del vax tour, avvicinando la vaccinazione ai luoghi di lavoro, evitando la procedura di prenotazione e somministrando il vaccino monodose Johnson & Johnson che consente di avere il green pass in tempi rapidi.

È possibile aderire alla tappa viterbese, presentandosi spontaneamente presso la postazione mobile Asl. La presenza dei professionisti e del camper Asl rappresenterà anche un momento di confronto e un’occasione per la popolazione di chiedere chiarimenti, cercare risposte ai dubbi e avere informazioni sulla base dello stato di salute circa la soluzione più appropriata nella scelta del vaccino, nonché per valutare con il curante e con il medico eventuali controindicazioni.

L’accesso, come tradizionalmente nella formula del camper vaccinale sarà libero, ma la precedenza verrà data alla categoria a cui la giornata è dedicata.