La Open Society Foundations, una delle più grandi organizzazioni filantropiche del mondo fondata dal magnate George Soros, donerà un milione di euro alla città di Milano per “aiutare la capitale finanziaria d’Italia a rialzarsi dopo l’epidemia di Covid-19“. Ad annunciarlo è la stessa fondazione, sottolineando come Milano sia “più che un pilastro dell’economia italiana”.

soros_george_auto_fg_ipa

La città, “un tempo vivace, è indissolubilmente legata al progetto europeo ed è un fattore cruciale per l’intera economia europea. Eppure, l’Unione europea è stata lenta nel rispondere, chiudendo le frontiere e voltandosi verso l’interno piuttosto che protendersi nello spirito di cooperazione e sacrificio condiviso”. Nell’annuncio della sovvenzione, Alex Soros, vicepresidente delle Open Society Foundations e figlio del fondatore e presidente George Soros, ha spiegato il profondo impegno di suo padre per l’Europa e la lunga storia di donazioni filantropiche a sostegno dei diritti umani. “Nei prossimi giorni, mio padre e Open Society Foundations annunceranno una serie di interventi per cercare di aiutare in questa crisi di salute pubblica. Data la sua storia, forse non è una sorpresa che uno dei suoi primi sforzi verrà a sostegno dell’Italia nel momento del bisogno, impegnando 1 milione di euro a Milano per sostenere il duro lavoro di aiutare i suoi più vulnerabili e ricostruire i suoi economia, salute e spirito nei prossimi mesi “.