Revocare immediatamente l’astensione, dandone tempestiva comunicazione anche alla Commissione sugli scioperi nei servizi essenziali. La richiesta arriva dallo stesso Garante che, si legge in una nota, ha appreso oggi, a mezzo stampa, di una chiusura degli impianti di distribuzione carburante a decorrere da domani, 25 marzo 2020, proclamata dalle Segreterie nazionali Faib Confesercenti, Fegica Cisl, Figisc anisa Confcommercio. “Resta fermo che la Commissione accerterà, in seguito all’eventuale apertura del procedimento di valutazione, ogni altra violazione che dovesse emergere”, prosegue.

benzinaio_mano_ftg

Il Garante, prosegue la nota, ribadisce “il fermo invito” a tutte le organizzazioni sindacali, fino al 30 marzo 2020, considerato lo stato di emergenza epidemiologica dichiarato sul territorio nazionale, dovuto al diffondersi del virus COVID-2019, “a non effettuare scioperi che coinvolgano i servizi pubblici essenziali, dal momento che essi non farebbero altro che aggravare la condizione dei cittadini”.