Per contrastare la diffusione del Coronavirus, le autobotti di AMA stanno procedendo alla pulizia di strade e cassonetti. Raggi: “Stesso impegno è stato garantito anche negli ospedali e nelle sedi istituzionali”

Le strade sono deserte. I romani stanno rispettando le limitazioni agli spostamenti che sono stati imposte per contenere gli effetti del Coronavirus. Pochi sono i cittadini che contravvengono alle indicazioni fornite l’11 marzo dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.Approfittando dell’assenza di cittadini ed automobilisti, Ama sta procedendo con gli interventi di sanificazione straordinaria. Ne beneficiano i cassonetti ed anche le vie, lavate con l’uso idrogetti che spruzzano un liquido dotato di particolari enzimi. Un modo per contribuire a contrastare la diffusione del Coronavirus. “Le autobotti stanno portando avanti un’operazione che coinvolgerà l’intera città – ha annunciato la Sindaca – grazie a questo lavoro, a oggi sono stati sanificati circa 16 mila cassonetti. Si tratta di un impegno che Ama sta garantendo anche in tutti gli ospedali della Capitale e in tutte le sedi istituzionali”. L’intervento degli operatori Ama è sul larga scala. Le foto mostrano l’azione delle autobotti nei municipio III e IV, per sanificazioni avvenute nelle notte tra il 12 ed il 13 marzo ed in quella compresa tra il 13 ed il 14. “Data l’estensione dei territori – ha spiegato la Sindaca –  Ama sta intervenendo un Municipio alla volta, in modo da coprire poi l’intera città di Roma”.