Coronavirus, ipotesi autocertificazione solo per viaggi fra Regioni

Autocertificazione solo per i viaggi interregionali. Togliendo di mezzo l’obbligo di riempire il modulo per gli spostamenti ogni volta si esce di casa. E’ una delle ipotesi -ma solo un’ipotesi, viene rimarcata da fonti di governo- sulla quale ragiona l’esecutivo, in vista della fase due  che dovrebbe partire dal 4 maggio. Ci si potrà spostare da una Regione e l’altra solo per comprovate esigenze lavorative – è una dunque delle ipotesi al vaglio- situazioni di necessità e urgenza e motivi di salute. Ma è difficile, precisa un’altra fonte di governo, che questa opzione venga adottata già dal 4 maggio: probabilmente gli spostamenti interregionali saranno consentiti solo più avanti.