Comune – Luisa Ciambella (Pd) chiede al sindaco Arena di farsi promotore per far accreditare quello del capoluogo

 Al  Sindaco del Comune di Viterbo Giovanni Arena Presidente della conferenza dei Sindaci per la sanità

Egregio Sig. Sindaco,
ci stiamo avvicinando alla fase più complessa della gestione dell’ epidemia da Coronavirus. Credo che nei prossimi giorni sia indispensabile fornire ai cittadini e ai pazienti sospettati di contagio un servizio rapido ed efficiente consentendo una rapida lettura, senza tempi morti, dei tamponi per la ricerca del COVID 19.

Tempi morti e lunghi che di certo aggravano i rischi di contagio per gli operatori e i pazienti. Oggi inviamo i tamponi al Policlinico Gemelli già sovraccarico di richieste ed avendo un tetto massimo di letture giornaliere consentite.

Tutto questo produce un allungamento dei tempi e tempi morti dovuti anche all’accettazione dei tamponi presso il policlinico stesso. In prospettiva potrebbe essere necessario, come previsto dalle norme, un potenziamento dei tamponi fatti a domicilio in tempi rapidi.

Per questo, signor sindaco, in base alle risorse stanziate dal governo per strutture e risorse umane in sanità, le chiedo di porre con forza insieme con tutti i sindaci della provincia, alla regione la richiesta di accreditare il nostro laboratorio analisi, con gli interventi necessari, per analizzare in loco i tamponi.

Credo, caro sindaco che tutto questo contribuisca alla serenità dei nostri cittadini e dei nostri operatori medici e delle professioni sanitarie, che stanno sostenendo in queste ore uno straordinario lavoro ed uno sforzo encomiabile per cui li ringraziamo. Signo sindaco, insieme a tutti i sindaci della provincia non perdete questa occasione, non c’è’ abbastanza tempo e le cose giuste vanno fatte al momento giusto senza aspettare di inseguire l’ennesima emergenza.

Luisa Ciambella
Capogruppo PD comune di Viterbo