Prima videochiamata questa mattina con la propria famiglia per marito e moglie, entrambi ricoverati a Tivoli per Covid. Momenti di commozione per tutti, anche per gli operatori.

Essere ammalati di Covid 19 – spiega il Direttore del Dipartimento di Emergenza della ASL Roma 5, Ugo Donati non impegna solo il fisico ma colpisce duramente anche la psiche dei degenti. La forzata solitudine a cui sono costretti per ovvi motivi i pazienti ricoverati aggrava notevolmente la loro prostrazione. Da oggi, anche su impulso della Coordinatrice del Pronto Soccorso di Tivoli, tale ostacolo è pienamente superato. L’acquisizione di due tablet, immediatamente disposta dalla Direzione Strategica dell’Azienda, permetterà tutti i giorni ai pazienti  dei reparti Covid di Tivoli e Palestrina, che per personali difficoltà non riescono a comunicare con i loro congiunti, di effettuare videochiamate e riallacciare e mantenere i rapporti con i propri cari. Un piccolo segno di attenzione nei confronti dei nostri pazienti e dei loro parenti alla luce del percorso di umanizzazione che il personale sanitario aggiunge giornalmente all’attività di assistenza”.