ROMA -“I Giudici amministrativi del TAR del Lazio hanno ritenuto legittima la sospensione dall’attività di medico di base da parte della Asl Roma 6 nei confronti del medico ‘no-vax’ Mariano Amici. Il TAR del Lazio con la sentenza odierna, in sede di discussione collegiale e entrando nel merito, ha confermato la legittimità del provvedimento assunto dall’Azienda sanitaria locale nei confronti del medico sospeso dall’attività e senza stipendio. I giudici amministrativi hanno messo in evidenza che l’interessato ‘non produce’ la documentazione in merito alla propria condizione clinica e ‘neppure comprova’ la possibile sussistenza di una causa di esonero vaccinale”. Lo comunica in una nota la Direzione della Asl Roma 6.