Via libera dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ai vaccini anti-Covid adattati contro la variante Omicron 1 del virus SarsCoV2.

Il Cts ha ribadito che la popolazione a maggior rischio di sviluppare malattia grave, per la quale quindi la dose booster con i vaccini anti-Covid aggiornati è fortemente raccomandata in via prioritaria, è rappresentata dai soggetti che presentano fattori di rischio e dagli over 60. Tutti gli altri soggetti, sopra i 12 anni di età, afferma la Cts, “possono comunque vaccinarsi con la dose booster su consiglio del medico o come scelta individuale”. I booster con i vaccini aggiornati contro la variante Omicron potranno essere somministrati, secondo il Cts, dopo tre mesi dal ciclo primario. Intanto il ministero della Salute comunica che sono 6.610 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore. Ieri i contagiati erano 13.197. Le vittime sono 40, in aumento rispetto alle 30 di ieri. I tamponi effettuati sono 63.822. Il tasso è al 10,3%, in calo rispetto all’11,8% di ieri.