epa09416913 US President Joe Biden delivers remarks on Afghanistan, in the East Room of The White House in Washington, DC , USA, 16 August 2021. EPA/Oliver Contreras / POOL

“Grande caos in Russia: attenzione a ciò che si augura, il prossimo potrebbe essere peggio”, così si esprime in modo criptico Donald Trump sul suo social media Truth, commentando la situazione in Russia. Sebbene non sia chiaro a chi si riferisca l’ex presidente con la parola “next”, sembrerebbe che punti proprio a Vladimir Putin. Il presidente americano Joe Biden ha discusso  con il presidente francese Emmanuel Macron, il cancelliere tedesco Olaf Scholz e il primo ministro britannico Rishi Sunak per affrontare la situazione in Russia e confermare il loro “incrollabile sostegno” all’Ucraina, come annunciato dalla Casa Bianca. Secondo l’intelligence britannica, la ribellione di Yevgeny Prigozhin rappresenta la sfida più significativa allo Stato russo nella storia recente. Secondo Londra, le truppe del gruppo mercenario Wagner sono rientrate in Russia attraverso vari punti del confine ucraino e si stanno dirigendo verso Voronezh dopo Rostov, con l’obiettivo di raggiungere Mosca. Il successo di questo progetto dipende ora dalla lealtà della Guardia Nazionale al Cremlino, afferma il rapporto, aggiungendo che alcune unità dell’esercito inizialmente avrebbero mostrato “acquiescenza” verso gli insorti. Gli Stati Uniti stanno osservando da vicino la situazione in Russia e il conflitto tra il leader del gruppo mercenario Yevgeny Prigozhin e i generali russi, tra cui il ministro della Difesa Sergei Shoigu e il capo di stato maggiore Valery Gerasimov, come riferiscono fonti del Dipartimento della Difesa americano alla Cnn. Joe Biden è stato informato sugli sviluppi dello scontro, e gli Stati Uniti si stanno consultando con gli alleati e i partner in tutto il mondo riguardo agli avvenimenti in Russia. La debolezza della Russia è evidente, si tratta di una debolezza su vasta scala. Più a lungo la Russia mantiene truppe e mercenari nel territorio ucraino, più caos, dolore e problemi avrà in seguito, ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, commentando gli eventi in corso tra Mosca e la milizia Wagner di Prigozhin sul suo canale Telegram. Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino, ha twittato che ciò che sta accadendo in Russia è solo l’inizio, facendo riferimento ai mercenari della Wagner entrati in territorio russo 16 mesi dopo l’invasione dell’Ucraina da parte del Cremlino. Anche Giorgia Meloni, presidente del Consiglio italiano, sta seguendo attentamente gli eventi in Russia, che dimostrano come l’aggressione all’Ucraina possa causare instabilità anche all’interno della Federazione Russa, come dichiarato da Palazzo Chigi.