VITERBO- “Comprendiamo la rabbia per aver perso, in modo rovinoso, le elezioni; comprendiamo l’esigenza di dover attaccare, sempre e comunque, un esecutivo che, è bene ricordarlo, è stato scelto dai votanti e non da alchimie parlamentari; comprendiamo, infine, la pochezza di idee di una sinistra allo sbando, senza guida e senza bussola; tutto questo,
però, non giustifica le menzogne che stiamo ascoltando in queste ore, in merito a un provvedimento del Governo, che punisce chi viola le leggi, i diritti e le proprietà di altri cittadini. In poche parole, il cosiddetto ‘decreto rave’ è dalla parte della legalità e dei cittadini onesti e nel Viterbese abbiamo toccato con mano, con la vicenda di Valentano, quanti danni possano creare questi raduni non autorizzati. E’ ora che chi commette reati di questo tipo paghi il giusto. E sarebbe ora che la sinistra smettesse di coprirsi di ridicolo, con attacchi pretestuosi a un esecutivo, che cerca semplicemente di difendere, non di ledere, i diritti di tutti dai soprusi e dalla violenza di pochi prepotenti”. E’ quanto dichiara Giulio Marini, responsabile Turismo di Forza Italia nel Lazio.