«Lunedì 7 ottobre il parlamento italiano, la Camera, taglierà per sempre 350 poltrone, 350 privilegi e stipendi in meno. Un terzo in meno. Prima tagliamo le poltrone, poi rimoduliamo tutto il resto», ovvero la legge elettorale. Lo ha detto Luigi Di Maio a ‘Non è L’Arenà su La7