FOTO-EMERGENZA-118-SAN-CAMILLO-_-PISTA-CICLABILE-DI-FRONTE-CANCELLO-copyright-Ince-2022-

CARTOLINA DALL’INFERNO/ Hei, bellezza, siamo a Roma (dove tutto è …possibile!)

Di Stefania Pascucci

Indebitarsi per una ciclabile. E’ la storia incredibile del XII municipio che per realizzare la pista ciclabile di soli 75 metri, da via Bernardino Ramazzini angolo Giacomo Folchi e fino in via Gianicolense,  spende la cifra monstre di 1 milione e 200 mila euro. Chi autorizza questi amministratori di quel quadrante di Roma ad accendere un mutuo di queste dimensioni quando la capitale è da anni con un bilancio in “bad bank” di 2 miliardi di vecchi debiti? Ma lo scandalo è ben più ampio dell’indebitamento. La nuova pista ciclabile passerà davanti al Pronto soccorso dell’Emergenza 118. Chi avrà la precedenza per primo? Il partito delle due ruote oppure l’ambulanza? Perché, in questo caso, ambe due avrebbero la precedenza secondo il codice della strada. La consegna del pacco dono (compreso il nuovo indebitamento che i cittadini romani pagheranno caro) sarà in arrivo per metà dicembre. A lavori ultimati aspettiamo con trepidazione il sindaco Gualtieri che taglierà il nastro con la lobby – evidentemente molto potente nella Città Eterna – dei ciclisti davanti al cancello dell’entrata dei mezzi di soccorso del DEA di II livello del San Camillo.