Omicidi e violenze in serie, da Nord a Sud. Quanto vale una vita?

La sequenza di sangue ha dell’incredibile, in  questa settimana in media un paio di morti ammazzati al giorno, da Nord a Sud, da Torino a Barletta, dal Lazio alla Sicilia. Non c’è logica e non c’è un filo conduttore se non quello che la vita di una persona non ha più valore e che l’omicidio è diventato un modo per risolvere i problemi familiari o le proprie crisi personali. Uomini e donne, italiani e immigrati, non c’è più differenza. C’è il camionista che uccide due giovani innocenti pensando che siano ladri, il tabaccaio che uccide il ladro (vero) in casa, i due giovanissimi che uccidono un ragazzo per uno sgarbo, la donna che uccide il fidanzato, l’anziano che soffoca la moglie malata, più un paio di cadaveri sparsi dei quali non si sa ancora quasi nulla. C’è un programma televisivo Rai, primo pomeriggio, che su questo ci campa. E’ in diretta, passa da un delitto all’altro e in diretta viene sopravanzato dalle indagini e da nuovi omicidi. Il quadro complessivo? Un delirio. Tutto questo ha una ragione d’essere? C’è una cura, una ricetta, una soluzione? L’Italia ha i nervi a pezzi, il tessuto connettivo sociale regge sempre meno e non c’è un reale controllo del territorio. Il quadro generale è in progressivo peggioramento e non bastano certo le marce con le candele accese e le veglie silenziose. I commentatori dicono che le piazze delle città sono in preda a gang e spacciatori, che la sicurezza è un lontano ricordo. Le forze dell’ordine faticano, dovunque e comunque. Mancano uomini e mezzi, e non si venga a dire che potenziare l’azione di controllo e prevenzione significa creare uno stato di polizia, un paese blindato. C’è una strada intermedia che non si percorre, chissà perché. La miccia del green pass ha fatto da detonatore ad un disagio sociale e ad una voglia di menar le mani che era da tempo sotto traccia. Ma l’ordine pubblico è anche altro. La difesa del cittadino è rappresentata da un sistema che oggi può contare su nuove tecnologie, su nuovi sistemi di controllo.  Troppo difficile per chi ha in mano il paese?

Giu.Ter.