“Il nostro obiettivo è rendere il Lazio una ‘Smart Region’, una Regione all’avanguardia che fornisce risorse e servizi a tutti i cittadini nel luogo giusto e nei tempi giusti, ovvero una Regione che si sviluppa e si trasforma attraverso l’uso delle migliori tecnologie (Intelligenza Artificiale, Internet of Things, Big Data, Robotica) applicate secondo nuovi modelli, collaborativi e inclusivi. Per fare questo abbiamo bisogno, tra le altre cose, di un partenariato forte pubblico e privato, cogliendo questo momento storico che ci ha posto davanti a condizioni eccezionali come l’accelerazione improvvisa verso la digitalizzazione innescata dalla pandemia covid e l’arrivo sui nostri territori di risorse economiche imponenti come gli investimenti del PNRR e i fondi Ue della nuova programmazione 2021-2027”. Così Roberta Lombardi, assessora alla Transizione Ecologica e Trasformazione Digitale della Regione Lazio, a margine della prima tappa a Frosinone, presso la sede della Camera di Commercio, del ciclo di incontri per presentare alle imprese del territorio la nuova Agenda Digitale regionale 2022-2026, contemporaneamente alla consultazione pubblica on line in corso fino al prossimo 10 maggio sul sito https://agendadigitalelazio.lazioinnova.it/ e rivolta a imprese, cittadini ed Enti locali.
Dopo i saluti e l’introduzione del presidente della Camera di Commercio di Frosinone-Latina, Giovanni Acampora, l’assessora Lombardi ha illustrato gli obiettivi generali dell’agenda digitale, facendo il punto sulle principali risorse economiche disponibili destinate dalla Regione Lazio per la trasformazione digitale dei territori. “Per la digitalizzazione di imprese e Pubblica Amministrazione sono previsti circa 105 milioni di euro complessivi di fondi FESR 2021-2027, di cui 40 milioni per l’adozione di soluzioni digitali da parte delle imprese; 10 per la digitalizzazione di imprese coinvolte nelle strategie di riqualificazione urbana; 10 per la digitalizzazione dei piccoli Comuni; 15 per la digitalizzazione dei servizi pubblici regionali e 25 per la digitalizzazione del patrimonio artistico e culturale”, ha spiegato l’assessore Lombardi, facendo poi un focus sugli altri circa 300 milioni di fondi Ue della programmazione 2021-2027 in cui possono rientrare, trasversalmente, anche le principali azioni previste dalle 5 macroaree strategiche della nuova Agenda Digitale regionale (Infrastrutture abilitanti, Cyberscurity, Competenze e culture digitali, Accessibilità alla Tecnologia, Design dei servizi).
In particolare: “Per la macro area ‘Infrastrutture abilitanti’ le azioni previste possono essere sostenute da 120 milioni di euro per la ‘reindustrializzazione’ (di cui 60 in un primo bando già quest’anno) per progetti presentati dalle imprese in collaborazione con enti di ricerca, come le Università; a cui si aggiungono: 35 milioni nell’ambito dei progetti per la digitalizzazione degli ‘Spazi Attivi’; primo bando di 20 milioni già nel 2022 per progetti dedicati alle ‘Infrastrutture aperte per la ricerca’”.
E ancora: per la macroarea ‘Cybersecurity’, circa 40 milioni di voucher per l’adozione di soluzioni digitali, incluse le tecnologie per la cybersecurity; per la macroarea ‘Competenze e Culture digitali’, in collaborazione con l’Assessorato alle Attività Produttive, è previsto ogni anno un bando da 5 milioni di euro per finanziare almeno 100 dottorati industriali in collaborazione tra Università e imprese nei settori della RIS3 (Research and Innovation Strategies for Smart Specialization); per la macroarea ‘Accessibilità alla tecnologia’, 50 milioni per progetti esecutivi di innovazioni digitali culturali, promossi nell’ambito del Distretto Tecnologico della Cultura, e infine la quinta e ultima macroarea ‘Design dei servizi’ è interessata da quei fondi Ue già previsti per altre linee di intervento, quali ad esempio quelle per la ‘reindustrializzazione’”.

Il prossimo appuntamento sulla nuova Agenda Digitale della Regione Lazio dedicato alle imprese è previsto domani, 12 aprile, alle ore 11.30, a Viterbo, presso la sede della Camera di Commercio Viterbo, in via Fratelli Rosselli, 4.
Interverranno Roberta Lombardi, Assessora alla Transizione Ecologica e Trasformazione Digitale della Regione Lazio, e Domenico Merlani, Presidente Camera di Commercio di Rieti – Viterbo.