Fonti al valico di Rafah indicano che solo due donne russo-israeliane sono state liberate dalla Striscia di Gaza verso l’Egitto. Bassem Naim, funzionario di Hamas, ha dichiarato che circa sessanta ostaggi israeliani sono morti a Gaza a causa dei bombardamenti, parlando della morte del piccolo Kfir, della sua mamma e del suo fratellino.Il premier israeliano, Benyamin Netanyahu, ha dichiarato che Israele tornerà in guerra dopo il rientro degli ostaggi, sottolineando il sostegno dell’intero governo a questa posizione. Il segretario generale dell’ONU, Antonio Guterres, ha parlato di un’epica catastrofe umanitaria a Gaza e ha sottolineato la necessità di un vero cessate il fuoco umanitario e di muoversi verso una soluzione a due Stati per evitare un ciclo infinito di morte e distruzione. Sono in corso intensi negoziati per prolungare la tregua.