Paolo Portoghesi, l’architetto italiano di fama internazionale, è morto questa mattina nella sua casa a Calcata, vicino a Roma, dove risiedeva da molti anni. La notizia è stata confermata all’ANSA dall’architetto Luca Ribichini, professore presso la Sapienza. Portoghesi aveva 92 anni ed è stato un protagonista indiscusso nel campo dell’architettura e del design.

Fino all’ultimo momento, Paolo Portoghesi è rimasto lucido e impegnato nella sua passione per l’architettura. Stava scrivendo un libro sulla bellezza, dimostrando la sua dedizione e il suo interesse costante per il suo campo di lavoro.