CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 90

Il cielo si prepara per uno spettacolo straordinario mentre il Sole si appresta a indossare una “corona” d’eccezione durante l’attesissima eclissi totale prevista per oggi 8 aprile, visibile dal Nord America. Questo evento sarà unico, con la corona solare, l’atmosfera più esterna del Sole, che potrebbe estendersi fino a 5-6 volte il diametro della stella stessa, grazie alla massima attività solare in corso.

L’occasione di osservare l’eclissi, sia dal vivo che attraverso le numerose dirette online, è imperdibile, soprattutto considerando che in Italia dovremo aspettare altri tre anni per assistere a uno spettacolo simile. Il prossimo appuntamento è fissato per il 2 agosto 2027, quando un’eclissi totale sarà visibile sopra Lampedusa.

Secondo gli esperti, durante l’eclissi di oggi, potremmo osservare una corona solare che si estende in ogni direzione, rendendo la nostra stella familiare sotto una nuova luce. Prevedere la forma della corona solare non è solo un passatempo, ma una vera e propria attività di ricerca scientifica. La NASA ha sviluppato un modello computazionale che produce previsioni quasi in tempo reale, confrontando i dati raccolti dal telescopio spaziale Solar Dynamics Observatory con le immagini dell’eclissi per comprendere meglio le dinamiche che muovono il plasma della corona solare. Questa conoscenza è cruciale per comprendere il vento solare e le tempeste solari che possono influenzare la Terra.

L’eclissi di oggi sarà anche un’importante occasione per testare le attuali teorie scientifiche, un fenomeno già avvenuto in passato durante eclissi memorabili come quella del 29 maggio 1919, che permise di testare la teoria generale della relatività di Albert Einstein. Misurando la posizione delle stelle intorno al disco lunare, fu dimostrato che l’immensa gravità del Sole piega e distorce la luce, come previsto dalla relatività, segnando un momento fondamentale nella storia della scienza.