VITERBO – E’ stata stabilita la data delle elezioni comunali:  si vota il 12 giugno, dopo la chiusura delle scuole. Il provvedimento  è stato votato oggi in consiglio dei ministri. Per quanto riguarda il ballottaggio, a cui è interessato solo Viterbo nella Tuscia, si terrà il 26 giugno.
ll Consiglio dei Ministri, sempre oggi, ha deliberato per la stessa data del 12 giugno 2022 la convocazione dei comizi per i cinque referendum popolari abrogativi (dichiarati ammissibili con sentenze della Corte Costituzionale nn. 56, 57, 58, 59 e 60 del 16 febbraio e 8 marzo 2022) che saranno indetti con decreti del Presidente della Repubblica, come previsto dall’articolo 34, comma 1, della legge n. 352/70.

Oltre a Viterbo sono sette i comuni del Viterbese chiamati al voto, di cui due commissariati: oltre a Viterbo anche Capodimonte. Gli altri comuni giunti alla naturale scadenza amministrativa sono Capranica, Ronciglione, Castel Sant’Elia, Barbarano Romano e Latera. Andranno a voto nel Lazio altre 50 amministrazioni con altri due capoluoghi di provincia oltre Viterbo, ovvero Frosinone e Rieti. Per quanto riguarda gli altri comuni italiani chiamati al voto sono 970 amministrazioni e 21 capoluoghi di provincia.