Tra i volti nuovi nelle liste di Forza Italia c’è Rita Dalla Chiesa, primogenita del generale Carlo Alberto, ucciso dalla mafia nel 1982. Nulla è stato ancora ufficializzato, ma i boatos danno Dalla Chiesa in un seggio blindato come capolista al proporzionale della Camera in Puglia, nel collegio Molfetta-Bari. Dietro di lei Michele Boccardi, Maria Tiziana Rutigliani e Domenico Damascelli. Dalla Chiesa dovrebbe correre anche nell’uninominale Camera di Molfetta. Il coordinatore regionale, il deputato Mauro D’Attis, guiderebbe il listino nel collegio di Brindisi-Lecce- Galatina e dietro di lui ci sarebbe Matilde Siracusano. “Territorio, consensi, curriculum evocativi di precisi valori di Forza Italia: abbiamo appena depositato le liste della squadra azzurra per le prossime elezioni politiche. Una squadra forte e competitiva, in linea con quanto indicato dal nostro presidente Berlusconi e dal coordinatore nazionale Tajani, fatta di persone competenti, autorevoli, con un largo consenso, radicamento sul territorio ed una storia pregna di significato”. A renderlo noto il commissario regionale di Forza Italia in Puglia, Mauro D’Attis e il vice commissario, Dario Damiani, che stamattina hanno depositato in Corte d’Appello a Bari le liste dei candidati azzurri alle elezioni politiche. “Abbiamo i sottoscritti, D’Attis alla Camera e Damiani al Senato, assieme agli altri uscenti Francesco Paolo Sisto e Michele Boccardi, e all’eurodeputato Andrea Caroppo. Abbiamo i consiglieri regionali Giandiego Gatta e Vito De Palma, assieme al già consigliere in Puglia Domenico Damascelli e a tanti amministratori locali che hanno ottenuto risultati importanti nelle competizioni comunali. Ma abbiamo anche candidature di respiro nazionale  come quella di Rita Dalla Chiesa, volto noto della tv e figlia del generale Carlo Alberto, vittima di mafia. Assieme a questi nomi, c’è una squadra di persone che rappresentano tutte le province pugliesi, nessuna esclusa, già forti di consenso delle proprie comunità che da tempo lavorano per la crescita di Forza Italia. Siamo orgogliosi delle scelte compiute dal nostro partito: abbiamo messo in campo le migliori energie che, ne siamo certi, potranno dare il loro contributo di qualità all’interno delle istituzioni nazionali, in difesa – concludono – dei valori di Forza Italia e degli interessi esclusivi dei pugliesi ed italiani tutti”.