epa03683945 Italian Prime Minister Enrico Letta holds a press conference with French President Francois Hollande (not seen) after their meeting at the Elysee Palace, in Paris, France, 01 May 2013. EPA/YOAN VALAT

Il segretario del Pd, Enrico Letta ha detto a Porta a Porta: “Alle elezioni un pareggio non può esserci. Chi dice ci sarà un pareggio e poi rimetteremo Draghi non fa i conti con questa legge elettorale che prevede più di un terzo degli eletti con la logica dell’uninominale. Lì vince uno solo: o il centrodestra o il centrosinistra. Ad esempio nel collegio di Roma centro sono candidati Calenda, per noi Bonino, poi esponenti di FdI e M5s. Chi vota Calenda, che non ha alcuna possibilità di essere eletto lì, impedisce a Bonino di essere eletta e favorisce la destra. E’ oggettivo”.

Letta ha poi detto che il suo obiettivo è quello di vincere e sui rapporti con Giuseppe Conte ha affermato: “Non abbiamo rotto noi. Si è assunto la responsabilità di far cadere il governo Draghi. Avremmo perso ogni credibilità se dopo avessimo detto non fa niente”.