Elezioni politiche, per tutta la giornata di oggi, fino alle ore 23, si vota per il rinnovo del Senato e della Camera. Nella precedente tornata elettorale del 2018 alla stessa ora si era recato alle urne il 19,18% degli elettori per la Camera. Chiamati al voto sono quasi 51 milioni gli italiani, dei quali 4,7 milioni hanno votato all’estero. Il 51% sono donne, mentre 2,6 milioni di maggiorenni voterà per la prima volta al Senato. Il presidente della RepubblicaSergio Mattarella ha votato questa mattina, alle 8.45, nella scuola “Giovanni XXIII – Piazzi” a Palermo. Il capo dello Stato ha anticipato l’arrivo nell’istituto di via Rutelli, per evitare la concomitanza con la cerimonia di commemorazione per l’uccisione del giudice Cesare Terranova e del maresciallo Lenin Mancus, avvenuta il 25 settembre del 1979 nella stessa via. Il capo dello Stato ha votato nella sezione 535, accolto da un applauso degli scrutatori e delle persone presenti.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha votato a Milano nel seggio di via Pietro Martinetti. Andando via ha detto ai cronisti che trascorrerà la giornata di votazioni con la figlia in agriturismo. Il leader di Italia Viva Matteo Renzi ha votato a Firenze nella scuola Villani di viale Giannotti, a Gavinana. Insieme a Renzi ha votato anche la moglie Agnese Landini.

Il segretario del Pd Enrico Letta ha votato stamane al suo seggio, presso l’istituto De Amicis/Cattaneo di via Galvani, nel quartiere Testaccio a Roma. Anche il leader del M5S Giuseppe Conte ha votato. Cambio di programma per la presidente di FdI Giorgia Meloni: voterà questa sera, a Roma, in chiusura dei seggi alle 23, anziché stamane come inizialmente previsto. Visto che il seggio è gremito di fotografi, Meloni ha scelto di votare soltanto in serata per permettere agli elettori di votare in tutta serenità e calma.